2006 Spine & Wine "VII Incontro di Aggiornamento in Chirurgia Vertebrale"

2006 Spine & Wine

Sala Riunioni del Mursia Hotel
Isola di Pantelleria (Trapani), 12 - 15 Ottobre 2006

Il Congresso medico è stato promosso dal Prof. Salvatore Caserta, Direttore della Divisione di Chirurgia Vertebrale all'Istituto G. Pini di Milano.
Al Congresso hanno partecipato illustri esponenti della chirurgia vertebrale e rappresentanti di importanti aziende farmaceutiche, tra cui: AMS, Biomet, Depuy, Kyphon, MBA, Medtronic, Sintea, Smart, Synthes e Zimmer.

Caratteristiche dell'evento

Target: 60 ospiti provenienti dall'Italia e dall' Estero.

T.E.S. ha avuto l'incarico di occuparsi della gestione organizzativa e logistica dei relatori e dei partecipanti al Meeting, in particolar modo per quanto riguarda:

  • Invito e raccolta delle adesioni dei partecipanti; coordinamento dell'ospitalità alberghiera e di viaggio per relatori, rappresentanti ed ospiti partecipanti ai lavori delle due giornate; coordinamento delle sessioni di lavoro e della tavola rotonda.
  • Organizzazione ed allestimento dei servizi di catering - sia per coffee break e lunch organizzati ai bordi della piscina alberata dell'albergo, sia per le varie cene svoltesi in ristoranti di cucina tipica locale.
  • Organizzazione ed allestimento delle attrezzature tecniche, degli addobbi floreali diurni e serali.
  • Coordinamento delle hostess e degli interpreti.Prenotazioni dei pick up da e per l'aeroporto, nonché dei transfer per i collegamenti fra le varie sedi diurne e serali.

Svolgimento dell'evento

1° giornata:
Lo staff T.E.S. ha accolto gli ospiti provenienti dall'Italia e dall'estero presso l'aeroporto Fiumicino di Roma. Da qui, gli ospiti sono stati trasferiti a Pantelleria con un volo charter privato, noleggiato per l'occasione. Arrivo sull'isola e immediato transfer all'Hotel Mursia, suggestiva location in stile mediterraneo, situata a picco sul mare. Durante la serata, Welcome Cocktail per gli ospiti e cena sulle terrazze fiorite dell'hotel. La serata è stata allietata da uno spettacolo di danza del ventre.

2° giornata:
Parallelamente alla giornata congressuale, è stato organizzato un programma alternativo per le signore, con un'escursione al Lago Specchio di Venere, situato nel cratere di un antico vulcano e caratterizzato da sorgenti calde e fanghi naturali. A seguire, le signore hanno potuto visitare le Terme Gadir e usufruire di bagni termali, fanghi al viso e massaggi. La giornata è proseguita con il pranzo svoltosi presso il Ristorante "Nicchia", famoso per i suoi piatti a base di pesce spada. Nel pomeriggio, passeggiata nelle contrade arabe dell'isola e visita guidata alla rinomata Cantina Donnafugata, con degustazione di vini. La giornata si è conclusa con una cena al Ristorante "Jamal", dove gli ospiti hanno potuto degustare piatti tipici isolani, nell'atmosfera rilassata a bordo piscina.

3° giornata:
Gli ospiti sono stati divisi nuovamente in due gruppi. Le signore hanno potuto visitare le famose "Dammuso", tipiche costruzioni terrane di forma cubica, sormontate da un tetto a cupola. Durante la gita, alcune donne del luogo hanno dato lezioni pratiche di cucina pantesca, nelle quali le ospiti hanno potuto imparare a preparare alcuni piatti tipici isolani. Pranzo al Ristorante Mursia, durante il quale sono state servite anche le pietanze preparate dalle signore durante la mattina. Nel pomeriggio, escursione perimetrale dell'isola, con possibilità di scegliere se via terra, con un minibus, o via mare, sostando nelle suggestive calette per ammirare i faraglioni, caratteristici dell' isola di origine vulcanica. La giornata si è conclusa con la cena alla Cantina de Bartoli, enoteca rinomata per la ricca offerta di vini pregiati, tra cui "Grappoli del Grillo" e "Ben Ryè Donnafugata".

4° giornata:
Saluto di commiato, durante il quale agli ospiti è stato offerto un cadeaux legato alla tradizione enogastronomica dell'isola, consistente in prodotti tipici e bottiglie di "Ben Ryè Donnafugata". Inoltre, le signore sono state omaggiate di eleganti cucchiaini Buccellati, e gli uomini di un paio di gemelli.

Case History